Arriva in Italia Voluson E10, l’ecografo 4D che ci offre una visione dettagliatissima del feto

Il dispositivo aiuta i medici a monitorare con maggiore accuratezza la crescita del bambino nel grembo materno, individuando particolari rilevanti su vasi sanguigni, cuore, cervello e altri organi

Non solo ammirare l’aspetto tridimensionale del bambino a colori e con grande nitidezza, ma ottenere in pochi secondi immagini precise di vasi sanguigni, cuore, cervello e altri organi del feto, fornendo informazioni su piccoli dettagli fondamentali per monitorare la crescita del bambino soprattutto nel primo trimestre della gravidanza. Tutto questo sarà possibile grazie a Voluson E10, dispositivo a ultrasuoni di GE Healthcare, divisione medicale di General Electric. Si tratta di un ecografo 4D dotato di sonda convex 4D a matrice elettronica, la prima al mondo disegnata appositamente per applicazioni ostetrico-ginecologiche.

Voluson E10 adopera gli stessi principi di ultrasuoni utilizzati da tempo, ma utilizzando software innovativi: le nuove applicazioni HDlive Silhouette e HDlive Flow usano i dati rilevati dall’ecografia in modo nuovo, per calcolare profondità, forma e dettaglio. La macchina permette di ottenere immagini 2D, 3D e 4D di altissima qualità, trasferendo i dati con una velocità 10 volte maggiore e una risoluzione più alta rispetto agli altri ecografi della gamma Voluson.

Se una scansione 3D si “limita” a offrire un fermo immagine del feto in tre dimensioni, con l’aggiunta della dimensione temporale la tecnologia 4D consente di osservare il bimbo muoversi in tempo reale. Il software HDlive, inoltre, aggiunge una fonte di luce virtuale all’immagine, calcolando la posizione delle ombre e anche la traslucenza della pelle del bambino. A questi aspetti si aggiungono la rimozione dei rumori di fondo e l’uso del colore e della luce per ottenere un’immagine completa. La grande potenza della macchina permette di rendere immagini di estrema qualità in pochi secondi.

“Siamo felici di portare anche in Italia questo dispositivo a ultrasuoni innovativo, che potrà consentire ai clinici di monitorare sempre meglio la crescita del feto – commenta Marco Campione, presidente e Ad di GE Healthcare Italia – La tecnologia HDlive permette una più profonda comprensione dell’anatomia fetale e può aiutare a rivelare dettagli che solitamente non sono visibili. Questo aiuterà i medici a fornire migliori cure alla madre e al bambino ancor prima della nascita”.