Recordati, utili e ricavi in crescita nel primo trimestre 2015

Il gruppo italiano ha chiuso i primi tre mesi dell’anno con un utile netto in salita del 21,5% rispetto allo stesso periodo del 2014

Un primo trimestre positivo per il gruppo farmaceutico italiano Recordati. L’azienda ha chiuso i primi tre mesi del 2015 con un utile netto pari a 52 milioni di euro, in crescita del 21,5% rispetto allo stesso periodo del 2014. I numeri emergono dalla relazione finanziaria al 31 marzo 2015 appena approvata dal consiglio d’amministrazione.

Per Recordati i ricavi netti consolidati aumentano del 5,9% a 275,7 milioni, l’utile operativo segna un +18,1% a 73,5 milioni e l’Ebitda un +15,9% a 82,8 mln. A fine marzo, la posizione finanziaria netta evidenzia un debito netto di 136,8 milioni di euro, mentre il patrimonio netto è salito a 865 milioni.

“I risultati economici del primo trimestre evidenziano la continua crescita dei ricavi e l’ulteriore miglioramento della nostra redditività. Per l’intero anno 2015 confermiamo di realizzare ricavi di oltre 1 miliardo di euro, un utile operativo di circa 250 milioni e un utile netto di circa 175 mln”, afferma Giovanni Recordati, presidente e amministratore delegato del gruppo.