IGB e la sicurezza a 360° dell’imballaggio farmaceutico

Tamper evident - Box safety up!

La direttiva Europea 62/11/EU ha ampliato il concetto di “medicinale falsificato” e lo ha esteso non solo al prodotto contenuto nella confezione, ma alla confezione stessa, intesa come imballaggio ed etichettatura. Tutto questo per poter garantire la massima sicurezza al consumatore finale nel momento in cui acquista un farmaco. La confezione esterna del farmaco infatti rappresenta la prima “barriera difensiva” contro la contraffazione.

FDA (Stati Uniti) e la TGA australiana hanno fornito ulteriori linee guida per quello che riguarda le caratteristiche di una soluzione tamper evident. Entrambe escludono i sigilli con punti extra di colla, pellicola esterna e adesivi privi di tracciabilità come soluzioni tamper evident in quanto non garantiscono la certezza di non manomissione.

La soluzione IGB, premiata agli Innovation Awards di Pharmapack Europe 2015 a Parigi, offre una serie di vantaggi all’interno di questo quadro normativo, oltre che per le aziende farmaceutiche: 

– Conformità direttiva 2011/62/EU:

  • Sistema di evidenza di manomissione integrato
  • Sinergia con sistemi di anti-contraffazione

– Risparmi:

  • No modifica macchinari
  • No rallentamenti
  • No modifica o complicazioni procedure e processi
  • No materiali aggiunti

– Sicurezza:

  • Inviolabilità
  • Non ripristinabilità
  • Richiudibile dal consumatore

– Attenzione Sociale:

  • Enviromental Friendly
  • Blind Friendly

Alta tecnologia al servizio della sicurezza

La direttiva europea però richiede che anche la confezione del farmaco sia originale, non solo il suo contenuto. Per questo IGB ha investito su un applicativo utilizzato anche dai poligrafici statali che è in grado di dare agli astucci una sicurezza analoga a quella delle banconote.

Il software è composto da più moduli indipendenti, che possono essere utilizzati in combinata tra di loro e gestisce il tema sicurezza tenendo in considerazione due aspetti diversi dello stesso lavoro: l’aspetto grafico e quello gestionale.

Per quello che riguarda l’aspetto grafico, attraverso i tools a disposizione, riesce a creare una parte del lavoro “protetta”, che diventa molto difficile da riprodurre non sapendo come è stata creata.  Questi meccanismi di sicurezza servono a mettere il contraffattore in difficoltà, impedendogli di usare i sistemi di importazione tradizionali come scanner o  macchina fotografica. L’abbinamento o la sovrapposizione di colori o pattern ne rende impossibile l’identificazione, agendo quindi da deterrente alla contraffazione.

Per maggiori informazioni: IGB – INDUSTRIE GRAFICHE BRESSAN