Nuovo farmaco per il Parkinson di Zambon viene lanciato in Germania

La Germania è il primo Paese nel quale il farmaco è disponibile come add-on alla levodopa da sola o in combinazione con altre terapie farmacologiche

Arriva in Germania Xadago® (safinamide) per il trattamento della Malattia di Parkinson (MP) idiopatica. Ad annunciarlo Zambon Spa e il suo partner Newron Pharmaceuticals Spa (“Newron”). La Germania è il primo paese a lanciare questo farmaco, recentemente approvato come medicinale in aggiunta alla sola Levodopa (L-dopa) o in combinazione con altre terapie farmacologiche in pazienti fluttuanti in stadio medio-avanzato.

“Quando il paziente con Malattia di Parkinson non è controllato in modo ottimale dal trattamento con levodopa, Xadago può essere la terapia di prima scelta come add-on alla levodopa stessa, grazie alla sua dimostrata capacità di controllare, in modo bilanciato, i sintomi e le complicanze motorie della malattia – spiega Heinz Reichmann, direttore del Dipartimento di Neurologia dell’università di Dresda – Tali benefici evidenziati nei primi sei mesi di trattamento sono stati mantenuti per oltre due anni. Tutto ciò grazie al suo unico doppio meccanismo d’azione, dopaminergico e non dopaminergico. La modulazione unica e combinata del sistema dopaminergico e glutamatergico di Xadago usato in add-on alla terapia standard, potenzia l’effetto sulla funzionalità motoria della malattia senza peggiorare le complicanze motorie”.

Ad aggiungere che “il lancio di Xadago in Germania rappresenta un traguardo significativo per il settore farmaceutico e in particolare nella ricerca e sviluppo di farmaci innovativi” è l’amministratore delegato di Zambon, Maurizio Castorina, che lo considera “un passo in avanti nel trattamento della malattia e un impegno per Zambon a investire ulteriormente nella conoscenza clinica più avanzata per consentire ai pazienti e alle loro famiglie di utilizzare questa terapia”.

“Siamo lieti che i pazienti con Malattia di Parkinson in Germania abbiano ora la possibilità di accedere a un terapia aggiuntiva altamente innovativa – aggiunge Stefan Weber, Ceo di Newron – Xadago ha dimostrato di ottenere significativi miglioramenti nelle fasi on e off della malattia senza peggioramento di sintomi quali la discinesia. Newron e il suo partner Zambon proseguono nel processo autorizzativo di Xadago per rendere disponibile il prodotto ai pazienti nel resto d’Europa e in US”.

Leggi anche “Zambon apre una nuova sede a Berlino