Diabetologi, cambio al vertice Amd: Nicoletta Musacchio eletta presidente

Per la prima volta una donna alla guida dell’Associazione medici diabetologi. Succede ad Antonio Ceriello

Nicoletta Musacchio è la prima donna alla guida dell’Associazione medici diabetologi (Amd), la più grande associazione scientifica della diabetologia italiana, a cui afferiscono oltre 2.200 professionisti. Succede ad Antonio Ceriello che ora guiderà la Fondazione Amd. Il cambio al vertice è avvenuto a conclusione del XX Congresso nazionale che si è chiuso nel weekend a Genova.

Musacchio è responsabile dell’unità operativa semplice di cure croniche e diabetologia territoriale degli Istituti clinici di perfezionamento di Milano, dove coordina e organizza le attività dell’equipe territoriale. Ha fatto parte del gruppo di lavoro “Chronic Care Model” dell’Istituto Superiore di Sanità contribuendo alla delineazione e strutturazione di modelli di assistenza e gestione della malattia cronica. Nel 2009 ha vinto il Premio AWARD-DAWN per il “Progetto Sinergia: esperienza di un Pdta in diabetologia centrato sulla persona”. Ha fondato e diretto per 7 anni la Scuola nazionale permanente di formazione dell’Amd, che ha la certificazione ISO, e ha diretto il gruppo nazionale Amd “Percorsi assistenziali”, per lo studio di modelli organizzativi per la gestione delle malattie croniche.

Nel corso del Congresso è stato eletto anche il nuovo vicepresidente. È Domenico Mannino, direttore della Uoc di Diabetologia ed Endocrinologia dell’Azienda ospedaliera “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria.