Tavolo farmaceutica: ecco i nomi dei componenti designati dalle Regioni

Il Tavolo di lavoro composto da rappresentanti della Salute, dellEconomia, delle Regioni e di Aifa, dovrà predisporre entro il 30 settembre 2015 una proposta di revisione delle norme per il governo della spesa farmaceutica, ivi incluse quelle relative il meccanismo di pay-back

La Conferenza Stato-Regioni di ieri, in seduta riservata, ha designato i propri rappresentanti per la partecipazione al Tavolo di lavoro per la revisione della disciplina sul governo della spesa farmaceutica, in attuazione dell’Intesa sancita in Conferenza Stato-Regioni il 2 luglio 2015, quella cioè che ha sancito i tagli da 2,352 mld al Fondo sanitario per il 2015 e il 2016.

I prescelti sono:  Domenico Mantoan (Dg sanità del Veneto);  Antonio Maritati (responsabile del coordinamento tecnico della commissione salute,  sempre del Veneto; Antonello Turturiello (vice segretario generale strategie finanziarie e interregionali della Regione Lombardia); Fulvio Moirano (ex direttore dell’Agenas, ora alla direzione generale della Sanità del Piemonte), Lorella Lombardozzi (responsabile area politiche del farmaco della Regione Lazio) e Angelo Muraglia, respondabile del dipartimento salute e welfare della Regione Abruzzo.

Secondo quanto stabilito nell’intesa il  Tavolo di lavoro composto da rappresentanti dei ministeri della Salute, dell’Economia, delle Regioni e di Aifa, tenuto anche conto dell’andamento della spesa farmaceutica dell’anno 2015, inclusa quella per i farmaci innovativi (di cui alla L. 190/1024, art. 1, c. 593), dovrà predisporre entro il 30 settembre 2015 una “proposta di revisione delle norme relative il governo della spesa farmaceutica, ivi incluse quelle relative il meccanismo di pay-back , nel rispetto degli equilibri programmati per il settore sanitario”. La proposta sarà  a sua volta oggetto di apposito Accordo Stato-Regioni  da approvare entro il 10 ottobre 2015.