Negli aeroporti milanesi i consigli e i rimedi per gestire i problemi di salute in vacanza

L’iniziativa, che fa parte del progetto Semplicemente Salute, decolla dagli aeroporti di Linate e Malpensa

L’automedicazione responsabile decolla dagli aeroporti milanesi per informare i viaggiatori su come evitare i ‘rovinavacanze’, ovvero quei lievi disturbi di salute come il mal di testa, la febbre, il mal di pancia o il jet lag. A partire dal 31 luglio verranno distribuiti negli aeroporti di Linate e Malpensa un booklet informativo “Automedicazione in vacanza” con tutti i consigli, i rimedi e i principi attivi per gestire al meglio i lievi disturbi di salute, validato dalla Società italiana di medicina generale e delle cure primarie (Simg) e un segnalibro per ricordare che basta un click per collegarsi al sito www.semplicementesalute.it per trovare informazioni, news, video e approfondimenti sul mondo della salute e del benessere.

L’iniziativa, che fa parte del progetto Semplicemente Salute, promosso da Assosalute-Associazione nazionale farmaci di automedicazione, nasce proprio con l’obiettivo di informare e aiutare le persone a prendersi cura della propria salute in modo sicuro, efficace e soprattutto semplice, anche attraverso un uso appropriato e responsabile dei farmaci di automedicazione, riconoscibili dal bollino rosso posto sulla confezione e vendibili senza ricetta medica.

Ecco alcune semplici indicazioni da tenere a mente per preparare il perfetto kit di automedicazione da metter in valigia: antidolorifici/antinfiammatori (per dolori muscolari, mal di testa, dolori mestruali); antipiretici in caso di febbre; creme e pomate contro le irritazioni della pelle, le scottature, l’eritema solare, le punture di insetti; disinfettanti per la gola e farmaci contro la tosse; farmaci contro la nausea e il vomito; farmaci per problemi digestivi e bruciore di stomaco; lassativi, antidiarroici e melatonina o altri prodotti contro il jet-lag. Non bisogna dimenticare, poi, il kit del pronto soccorso né la ricetta per i farmaci che si assumono abitualmente e che sono stati prescritti dal medico.