Otc: accordo di distribuzione internazionale tra Dompé farmaceutici e Omega Pharma

Il listino Otc dell’azienda italiana sarà commercializzato in esclusiva dalla divisione di Perrigo, Omega Pharma, in oltre 50 paesi dal 2017

primary care

Omega Pharma, una divisione di Perrigo Pharma, commercializzerà a livello internazionale in esclusiva i principali marchi della linea di automedicazione del gruppo italiano Dompé farmaceutici. E’ quanto previsto da un accordo, annunciato oggi, stipulato tra le due aziende. Le prime commercializzazioni sono attese nel 2017 e interesseranno paesi chiave in Europa.

“La partnership con Omega Pharma rappresenta una tappa importante nel percorso di sviluppo del Gruppo Dompé, che pur mantenendo la propria identità italiana prosegue nella propria strategia di internazionalizzazione del proprio portfolio: dai farmaci Otc a quelli per il trattamento di malattie rare – afferma Eugenio Aringhieri, Ceo Dompé farmaceutici – L’alleanza con Omega Pharma rappresenta un’ulteriore conferma della solidità del nostro listino Otc: avremo la possibilità di valorizzare anche in nuove realtà geografiche brand e proposte terapeutiche già consolidati nel contesto italiano, con l’auspicio che possano divenire anche in questi Paesi leader nelle diverse indicazioni”.

Omega Pharma è tra i principali player globali nella distribuzione di medicinali over the counter (Otc). Si prevede che la commercializzazione in esclusiva da parte di Omega coinvolgerà oltre 50 Paesi. “Si tratta dell’accordo strategico più importante che Omega Pharma ha concluso sotto la mia guida e che personalmente continuerò a sostenere”, dichiara Christoph Staeuble, Chief Operating Officer di Omega Pharma. Questa partnership ci garantisce l’accesso a una gamma estremamente interessante di prodotti e tecnologie che si adattano perfettamente alle strategie e alle attività del nostro Gruppo. La nostra collaborazione si fonda su un rapporto autentico, su valori condivisi e un’interazione che fa leva sui rispettivi punti di forza; non ho alcun dubbio che insieme potremo raggiungere successi senza precedenti nel mercato farmaceutico”.