Stabilità, Renzi: “Fondo sanitario a 111 mld”. Lorenzin: “800 milioni per Lea e nomenclatore”

Il consiglio dei ministri vara la manovra finanziaria 2016. Il premier annuncia le principali novità con una carrellata di tweet. Sulla sanità: “109 miliardi un anno fa,110 oggi. Saranno 111 nel 2016. Più soldi, ma spendiamoli meglio!”

“Più soldi, ma spendiamoli meglio”. Così il premier, Matteo Renzi, a proposito de Fondo sanitario nazionale durante la conferenza stampa sulla legge di Stabilità 2016 al termine del consiglio dei ministri. Una manvora presentata, a grandi linee, con una serie di 30 slide che riportano, nei 140 caratteri di Twitter, le principali novità varate dal governo. “Fondo sanità: “109 miliardi un anno fa,110 oggi. Saranno 111 nel 2016”, dice il tweet dedicato al Fondo sanitario nazionale. E poi, un altro, strettamente connesso: “Costi standard per tutti. Trasparenza totale sui prezzi”. L’hashtag per tutta la presentazione è “#italiacolsegno+”.

“Le Regioni vorrebbero più soldi – ha detto il premier in conferenza stampa – ma tutti vorremmo più soldi. Dobbiamo agire sui costi standard per dare cure o farmaci innovativi. Quest’anno diamo una mano alle Regioni con i costi standard così che quello che si paga in una Regione si pagherà anche nell’altra”. Dalla Conferenza delle Regioni, intanto, il presidente Sergio Chiamparino spiega che sarà necessario “attendere di conoscere il testo del disegno di Legge di Stabilità in tutte le sue articolazioni per poter esprimere un giudizio nella Conferenza delle Regioni già programmata per il prossimo 22 ottobre”.

Anche il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, si affida – almeno per il momento – a un tweet: “Dopo tanti anni finalmente una svolta, 800 milioni finalizzati ai nuovi Lea e al nomenclatore protesici”.