Forum Risk Management, Collatina (Assogenerici): “Biosimilari straordinaria opportunità per curare tutti”

Fra le sessioni della convention di Arezzo, giunta alla decima edizione, un focus su “prassi dei tagli ed etica di evitare gli sprechi”. L’opinione del coordinatore dell’Italian Biosimilar Group

“La straordinaria opportunità rappresentata dai farmaci biosimilari risiede nella loro capacità di generare risparmio per il prezzo inferiore rispetto a quello del prodotto di riferimento e di estendere la possibilità di accesso alle cure intervenendo nel naturale corso della malattia di  un maggior numero di persone”. A dirlo è Stefano Collatina, vicepresidente di Assogenerici e coordinatore dell’Italian Biosimilar Group, in occasione della sessione di lavori “Dalla Prassi dei tagli all’etica di evitare gli sprechi” in programma stamattina ad Arezzo nell’ambito del 10° Forum Risk Management.

“ In questo modo – prosegue Collatina – si previene l’aggravamento della condizione di salute di una quota più ampia di  pazienti e, ancora una volta, si riducono i costo sanitari. Fermo restando il principio della libertà prescrittiva del medico, l’affermazione dell’impiego di questi farmaci, ancora sottoutilizzati, libererebbe risorse utili  a consentire a sempre più pazienti di avere un’opzione di cura a parità di efficacia, sicurezza e qualità provate per il biosimilare esattamente come per tutti i nuovi farmaci che vengono registrati e autorizzati da Ema e Aifa”.

Per queste ragioni il vicepresidente di Assogenerici auspica “che si creino le premesse normative per un più rapido accesso al mercato di questi farmaci” e si dice fiducioso in merito alla capacità del Tavolo sulla farmaceutica istituito dal ministero dello Sviluppo Economico di “cogliere pienamente” l’opportunità che i biosimilari rappresentano.