La Conferenza Stato-Regioni approva il riparto del Fondo sanitario nazionale 2015

Ecco i numeri Regione per Regione. Bonaccini: “Da subito al lavoro per arrivare in tempi più rapidi alla ripartizione delle risorse previste per il 2016”. L’intesa condizionata all’approvazione di un emendamento da inserire nel decreto Milleproroghe

La Conferenza Stato-Regioni ha approvato oggi il riparto del Fondo sanitario nazionale 2015. Lo ha annunciato al termine della seduta il neopresidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, dicendosi “soddisfatto per l’intesa che rende immediatamente disponibili le risorse per il 2015 al Servizio Sanitario Nazionale”.

L’intesa – spiega un comunicato delle Regioni – è condizionata all’approvazione di un emendamento, da inserire nel decreto Milleproroghe che è all’attenzione del Consiglio dei Ministri. Nella Conferenza delle Regioni, che ha preceduto la Stato-Regioni, ha aggiunto  Bonaccini, “si è inoltre deciso di mettersi al lavoro da subito per arrivare in tempi più rapidi alla ripartizione delle risorse previste per il 2016”.

La Stato-Regioni ha ripartito oggi anche le risorse ‘vincolate’ previste dagli obiettivi del Piano Sanitario Nazionale, per un totale di 1.480 milioni, di cui 888 ripartiti fra le Regioni.

L’intesa sulle risorse del Ssn per il 2015 raggiunta oggi conferma le decisioni assunte dalla Conferenza delle Regioni, ma è integrata con le risorse previste per la ludopatia e per la fibrosi cistica.

 

riparto