Aderenza terapeutica: a Roma il “Compliance Forum” promosso da AboutPharma

Il 28 gennaio, al ministero della Salute, esperti a confronto sull’impatto della non aderenza alle terapie sulla salute dei cittadini, la qualità dell’assistenza e la sostenibilità dei sistemi sanitari. Con un approfondimento sulle malattie cardiovascolari

La scarsa aderenza dei pazienti alle terapie è un problema per la salute, ma anche per l’efficienza e la sostenibilità del sistema sanitario. Da un lato, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), “massimizzare l’efficacia degli interventi finalizzati a migliorare l’aderenza può avere un impatto di gran lunga maggiore sulla salute delle popolazioni di qualunque altro progresso terapeutico”.  Dall’altro, ai vantaggi in termini di efficacia e qualità dell’assistenza si aggiungono quelli relativi ai risparmi che si possono ottenere: in molte patologie croniche, ad esempio quelle cardiovascolari, la spesa medica è significativamente più bassa per i pazienti con un aderenza più alta alla terapie. Questi temi saranno al centro del “Compliance Forum” che si terrà a Roma il prossimo 28 gennaio, un convegno che si pone l’obiettivo di riunione i principali attori del settore socio-sanitario e di analizzare le possibili soluzioni in termini regolatori, organizzativi e assistenziali. Il programma prevede anche un focus dedicato all’aderenza nel campo della patologie cardiovascolari, con la presentazione di uno studio inedito.

L’evento è organizzato da AboutPharma con il contributo incondizionato di Pfizer e il patrocinio di ministero della Salute, Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg), Senior Italia-Federanziani, Farmindustria e Federfarma.

IL PROGRAMMA