Vaccini: la joint venture Sanofi Pasteur Msd si avvia alla fine

Sanofi Pasteur e Msd hanno annunciato oggi la loro intenzione di terminare le attività congiunte in Europa nel campo dei vaccini. La chiusura dell'operazione è prevista entro la fine dell'anno

Giunge alla conclusione il matrimonio in Europa tra Sanofi Pasteur e Msd (Merck negli Usa e in Canada) nel campo dei vaccini. Le due aziende hanno annunciato oggi l’intenzione di terminare la loro joint venture Sanofi Pasteur Msd, posseduta al 50% da entrambe le imprese. La joint venture era stata creata nel 1994 per sviluppare e commercializzare i vaccini generati dalle pipeline di entrambe le aziende. Le attività congiunte nel campo dei vaccini verranno inglobate internamente da entrambe le farmaceutiche e i prodotti in portafoglio verranno gestiti separatamente. Le due aziende stanno lavorando per una transizione graduale e ordinata.  “Ci assicureremo che l’impatto sui dipendenti delle modifiche proposte nel modello di business venga gestita in modo responsabile” si legge nella nota rilasciata dalle due aziende.  Secondo le previsioni, l’operazione verrà conclusa entro la fine dell’anno. “Siamo orgogliosi del successo dei venti anni di storia di Sanofi Pasteur Msd. La joint venture – continua la nota – ha ottenuto un notevole successo nel corso degli ultimi due decenni da una prospettiva di sanità pubblica e commerciale”. Lo scorso anno la Sanofi Pasteur Msd ha generato vendite pari a 824 milioni di euro.”Dopo aver considerato con attenzione le nostre priorità strategiche individuali, insieme all’ambiente economico e regolatorio per le operazioni di vaccini nell’Unione europea, abbiamo concordato che è nel nostro interesse gestire il nostro portafoglio di prodotti del vaccino in modo indipendente” conclude la nota.