Farmaceutica: svanita l’M&A con Pfizer, Allergan stringe partnership con Heptares

La collaborazione si focalizzerà sulla ricerca e sviluppo e la commercializzazione di nuovi prodotti nel trattamento dell'Alzheimer e di altri disordini neurologici

A un giorno dallo stop ufficiale della fusione con Pfizer, Allergan ha annunciato oggi una nuova collaborazione strategica: una partnership con l’azienda inglese Heptares Therapeutics (controllata del gruppo Sosei) nel campo dell’Alzheimer e di altre patologie neurologiche. In base all’accordo, Allergan otterrà i diritti globali di licenza esclusiva di un portfolio di nuovi agonisti selettivi per un sottotipo di recettori muscarinici, in sviluppo per il trattamento di disordini neurologici quali l’Alzheimer. I farmaci più promettenti in pipeline comprendono dei prodotti agonisti selettivi per i recettori M1 e M4 a livello cerebrale, attualmente in fase I di sperimentazione, scoperti tramite la piattaforma tecnologica StaR di Heptares.

L’accordo prevede un pagamento iniziale di 125 milioni di dollari per Heptares e versamenti successivi fino a 665 milioni al raggiungimento di obiettivi stabiliti in fase I, II e III di sviluppo clinico e al lancio dei primi tre prodotti, e infine royalty fino a 2,5 miliardi al raggiungimento di determinate vendite annuali a seguito del lancio. Allergan inoltre destinerà 50 milioni per programmi di ricerca e sviluppo congiunti con  Heptares per far avanzare i prodotti fino al raggiungimento della fase II di sperimentazione. L’azienda irlandese sarà poi responsabile dello sviluppo negli studi di fase 2b e della produzione e commercializzazione dei candidati farmaci.