Ipertensione, disponibile in Italia nuova associazione ramipril/amlodipina

Il farmaco può essere prescritto, con ricetta ripetibile, ai pazienti già in cura e controllati con i due principi attivi assunti separatamente

Per una gestione più semplice ed efficace dell’ipertensione arteriosa, è da poco disponibile in Italia una nuova associazione delle molecole ramipril e amlodipina besilato. Parvati® – questo il nome commerciale del nuovo prodotto distribuito da Neopharmed Gentili, azienda del Gruppo Mediolanum Farmaceutici – può essere prescritto, con ricetta ripetibile, ai pazienti già in cura e controllati con i due principi attivi assunti separatamente.

L’amlodipina è un bloccante dei canali del calcio nelle fibre muscolari lisce e provoca il rilassamento della muscolatura liscia dei vasi sanguigni in modo che il sangue possa defluire più facilmente, con conseguente azione antipertensiva. Il ramipril, invece, è un inibitore di un enzima che determina la conversione di angiotensina I in angiotensina II – sostanza ad attività vasocostrittrice – e la degradazione della bradichinina, una sostanza ad azione vasodilatatrice: la ridotta formazione di angiotensina II e livelli più elevati di bradichinina comportano vasodilatazione e un abbassamento della pressione del sangue.

L’autorizzazione all’immissione in commercio di Parvati®, concessa dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) il 10 febbraio 2015, è stata supportata da uno studio di bioequivalenza che ha confrontato i profili farmacocinetici del medicinale di associazione con quello dei due principi attivi analizzati separatamente.