AstraZeneca cede ad Aspen i diritti del portafoglio anestetici al di fuori degli Usa

Lo scorso anno questi prodotti hanno generato 592 milioni di dollari di vendite globali. Negli Stati Uniti AstraZeneca aveva già ceduto i diritti del portafoglio ad Abraxis (ora parte di Fresenius Kabi) nel 2006

Nuovo accordo commerciale per la farmaceutica AstraZeneca. Dopo aver venduto una settimana fa i diritti esclusivi in Europa e America Latina sulla terapia lesinurad a Grünenthal, l’azienda anglosvedese ha annunciato di aver raggiunto un’intesa per cedere i diritti del proprio portafoglio di prodotti anestetici al di fuori degli Stati Uniti al gruppo sudafricano Aspen. L’operazione prevede un pagamento iniziale di 520 milioni di dollari e successivi 250 milioni legati alle vendite, oltre a royalty a doppia cifra per i marchi di prodotto. AstraZeneca produrrà e fornirà i prodotti alla farmaceutica sudafricana per un periodo iniziale di dieci anni e Aspen si assumerà la responsabilità per tutte le attività di vendita del portafoglio in tutti i mercati oggetto dell’accordo. “AstraZeneca ha un ricco patrimonio di farmaci anestetici  – ha dichiarato il ceo Pascal Soriot – questo accordo estenderà il raggio del nostro portafoglio a un numero maggior di pazienti attraverso la rete commerciale di Aspen”. Nel 2006 AstraZeneca aveva ceduto i diritti negli Stati Uniti su questi prodotti ad Abraxis, ora parte di Fresenius Kabi. Il portafoglio di prodotti ha generato 592 milioni di dollari di vendite globali nel 2015.