DHL lancia in Italia un nuovo servizio per la sicurezza del farmaco

Si chiama ‘Image Serialization Service’ e attraverso la tecnologia di visione, consente la decodifica in tempo reale dei barcode monodimensionali e bidimensionali presenti sulle confezioni farmaceutiche, rilevando in particolare Aic e numero seriale dei bollini ottici

dhl supply chain

Si chiama ‘Image Serialization Service’ ed è il nuovo servizio lanciato in Italia da DHL Supply Chain, società del gruppo Deutsche Post DHL specializzata nel management dei servizi logistici integrati per le imprese, come risposta efficace al rischio di contraffazione dei medicinali.

Per supportare i clienti contro il mercato dei farmaci contraffatti, DHL Supply Chain ha introdotto una soluzione che, attraverso la tecnologia di visione, consente la decodifica in tempo reale dei barcode monodimensionali e bidimensionali presenti sulle confezioni farmaceutiche, rilevando in particolare Aic e numero seriale dei bollini ottici. Con il solo scatto di una fotografia, la tecnologia permette di catturare fino a cinquanta codici a barre contemporaneamente e di rilevare istantaneamente eventuali anomalie rispetto alla bolla, garantendo così una rapida tracciabilità dei farmaci e spedizioni accurate ai diversi attori della filiera. In qualunque momento DHL Supply Chain potrà quindi risalire all’identificativo univoco delle confezioni, indicando la corrispondenza tra seriale, documento di trasporto e destinatario finale, oltre a fornire, su richiesta dei propri clienti, le fotografie delle confezioni lette nel sistema.

“Il nuovo servizio lanciato in Italia sarà una garanzia di qualità ed efficienza per il mercato e per tutti clienti che già affidano al Gruppo la logistica dei propri prodotti – dichiara Vittorio De Amici, VP General Manager Life Sciences & Healthcare di DHL Supply Chain – Grazie al supporto tecnologicamente avanzato il nostro servizio si sta evolvendo proprio in direzione della tutela della salute pubblica sia in termini di protezione e sicurezza del prodotto farmaceutico sia di controllo e monitoraggio dell’intera filiera”.