Ricerca clinica: la raccolta dati è semplificata

La piattaforma italiana ICE, un'eCRF sviluppato da Advice Pharma Group Srl, consente una gestione molto intuitiva delle attività

Si chiama ICE l’applicazione tutta italiana che consente di creare piattaforme di raccolta dati (eCRF, Electronic Case Report Form) per le ricerche cliniche. Sviluppato presso l’incubatore d’impresa del Politecnico di Milano dagli ingegneri di Advice Pharma Group Srl, società specializzata nella fornitura di servizi di raccolta dati clinici e telemedicina, il software non richiede specifiche competenze informatiche ed è caratterizzato da un’estrema semplicità nell’utilizzo: un’interfaccia basata su un’intuitiva tecnologia drag-and-drop, consente all’utilizzatore del software di costruire piattaforme di raccolta dati validate. La struttura del software permette anche di dividere la gestione delle attività in funzione del singolo utente: che sia il medico sperimentatore o il data manager, il clinical project manager o il clinical monitor; creando per ciascun profilo un ambiente dedicato e con funzionalità specifiche. In questo modo, l’utente che vorrà produrre la propria eCRF con ICE, avrà uno spazio riservato all’interno del quale troverà le componenti da lui stesso create in progetti precedenti. Inoltre attraverso il sistema ICS (Integrated Communication System) il software permette, a tutti gli attori operanti su ICE, o su un determinato progetto, di relazionarsi utilizzando una piattaforma web condivisa, in cui creare gruppi di discussione per facilitare il confronto su criticità del lavoro o, semplicemente, condividere pareri e opinioni. ICE appartiene alla categoria dei Sofware as a service, meglio conosciuti come Saas ed è disponibile direttamente sul web.