TTIP, Efpia e altre associazioni industriali a sostegno dei negoziati Ue-Usa

La Federazione europea delle industrie farmaceutiche, assieme ad altre sigle dell'industria europea, sostiene i negoziati in corso per il partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti (TTIP) e chiede "un forte impegno politico da parte dei governi dell'Ue e degli Stati Uniti"

Un “forte sostegno” ai negoziati in corso per la Transatlantic Trade and Investment Partnership (Ttip), ovvero il partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti. Ad esprimerlo l’Efpia, la Federazione europea delle industrie farmaceutiche, in una nota congiunta con altre associazioni industriali, dopo che Commissione europea e US Trade Representative hanno sottolineato che i negoziati per il Ttpi rimangono in pista, e che sono in corso intensi sforzi per concludere un accordo ambizioso. In particolare, nella notta si chiede “un forte impegno politico da parte dei governi dell’Ue e degli Stati Uniti”, per un accordo che sostenga “la crescita, la competitività e l’occupazione su entrambe le sponde dell’Atlantico”.

La partnership prevede l’integrazione e dunque la libe­ra circolazione delle merci tra i due mercati grazie all’abbattimento delle barriere eco­nomiche (i dazi) e di quelle non tariffarie (regolamenti, norme e standard) e la conseguente creazione della più grande area di libero scambio a livel­lo mondiale, per un totale di 800 milioni di consumatori, in un mercato che vale il 50% del Pil mondiale.

Di recente, uno studio realizzato da Copenhagen Economics commissionato da Efpia ha calcolato i vantaggi che deriverebbero da un rafforzamento del capitolo relativo alla farmaceutica nell’ambito della TTIP, Secondo gli economisti, la TTIP frutterebbe al Pharma europeo nove miliardi di esportazioni in più nei Paesi extra-Ue, circa 19 mila nuovi posti di lavoro e circa 60 mila nell’indotto. E in più altri 8 mila posti di lavo­ro nelle filiali europee delle farmaceutiche statunitensi.

Con Efpia, a firmare il documento di sostegno ai negoziati sono, fra gli altri, l’American Chamber of Commerce to the Eu (AmCham Eu), BusinessEurope, Digitaleurope, Eurochambres, European Apparel and Textile Confederation, European Banking Federation (Ebf), European Chemical Industry Council, European Round Table of Industrialists (Ert) e Trans-Atlantic Business Council.

Per approfondire: Il Pharma europeo ha voglia di TTIP (AboutPharma – Luglio/Agosto 2016)