Legge di Bilancio, niente tagli per la sanità. Renzi: “Due miliardi in più”

Via libera dal Consiglio dei ministri alla manovra. Per il Fondo sanitario nazionale previsti 113 miliardi, in crescita rispetto al 2016. Lorenzin: "La salute al centro: piano vaccini, farmaci oncologici innovativi, stabilizzazione dei precari della sanità"

“Un abbraccio affettuoso a chi dice che avremmo tagliato il fondo sanità: ci sono 2mld in più. Ho letto  che c’era una stretta, ma abbiamo un concetto diverso di stretta perché questa è una larga. Sulla sanità questo governo non ha mai tagliato e non inizia a farlo adesso”. Così il premier Matteo Renzi si è presentato ai giornalisti al termine del Consiglio dei ministri che ha dato il via libera alla Legge di Bilancio per il 2017. Una manovra da 26,5 miliardi di euro che, secondo quanto annunciato dal presidente del Consiglio, risparmia ulteriori sforbiciate alla sanità: per il Fondo sanitario nazionale saranno a disposizione 113 miliardi di euro, due miliardi in più rispetto ai 111 miliardi del 2016.

Esulta il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che si affida a un tweet al termine del Cdm: “Fondo a 113 miliardi, 2 in più. La salute al centro: piano vaccini, farmaci oncologici innovativi, stabilizzazione dei precari della sanità”.