Usa: collagenasi Fidia designata farmaco orfano da Fda per la malattia di Dupuytren

Prodotta e purificata nei laboratori di ricerca siciliani dell'azienda italiana, la collagenasi da Vibrio alginolyticus è in sviluppo in associazione all'acido ialuronico, come alternativa alla chirurgia, per il trattamento della contrattura di Dupuytren

Nuovo riconoscimento internazionale per la ricerca “made in Italy” di Fidia Farmaceutici. La Food and Drug Administration statunitense ha concesso la designazione di farmaco orfano alla collagenasi da Vibrio alginolyticus, prodotta e purificata nei laboratori di ricerca siciliani dell’azienda. L’orphan drug designation è stata concessa per il trattamento della malattia di Dupuytren, una patologia a carico della mano che causa un progressivo ispessimento della fascia palmare, la membrana sottocutanea che protegge il palmo, ed è caratterizzata nelle fasi più acute dalla formazione di “cordoni” fibrotici. “La designazione – precisa la nota rilasciata dall’azienda – è stata ottenuta anche grazie all’importante supporto della società Molecola SA”.
La soluzione in sviluppo per la contrattura di Dupuytren è basata sull’associazione della collagenasi all’acido ialuronico. Mentre l’enzima collagenasi agisce provocando la scissione del collagene, ossia la proteina implicata nella formazione dei “cordoni”, l’acido ialuronico protegge i tessuti circostanti, favorendo la ripresa funzionale e restituendo capacità di movimento alla mano del paziente. Oltre alla malattia di Dupuytren, dove tale trattamento si propone in alternativa all’intervento chirurgico, Fidia ha brevettato la collagenasi da Vibrio alginolitycus e le composizioni contenenti anche acido ialuronico per vari usi terapeutici.