Novartis si accorda con Ionis Pharmaceuticals per due terapie sperimentali nel settore cardiovascolare

Le due terapie, chiamate AKCEA-APO(a) e AKCEA-APOCIII-LRx ridurrebbero del 90% il livello delle lipoproteine. Il lancio di questi trattamenti rientra all'interno di un accordo tra le società secondo cui Novartis sarà responsabile a livello mondiale dello sviluppo e della commercializzazione di entrambi gli assets

Novartis e Ionis Pharmaceuticals Inc, con la sua affiliata Akcea Therapeutichs Inc, sono d’accordo nel lancio di due trattamenti sperimentali contro le malattie cardiovascolari. In ballo, secondo l’accordo, circa un miliardo di dollari.
Le due terapie (chiamate AKCEA-APO(a) e AKCEA-APOCIII-LRx) ridurrebbero i rischi cardiovascolari in pazienti con un alto livello di lipoproteine di oltre il 90%.

Ionis e Akcea, stando all’accordo, riceverebbero nell’immediato circa 225 milioni di dollari inclusi 75 milioni in contanti e 100 milioni di investimenti. Novartis potrà esercitare l’opzione di commercializzazione dei due prodotti a seguito dei test scientifici, ma prima dell’inizio della fase III nelle sperimentazioni cliniche. In questo senso, la società di Basilea ha dichiarato che sarà responsabile a livello mondiale dello sviluppo e della commercializzazione di entrambi gli assets.