Oms, Flavia Bustreo supera la prima votazione per la direzione generale

La candidata italiana è nella short list dei candidati. Domani un'altra votazione che porterà gli aspiranti da cinque a tre. A maggio il ballottaggio finale

Coronavirus

L’executive board dell’Oms ha inserito l’italiana Flavia Bustreo nella “short list” dei candidati alla direzione generale dell’organizzazione. Con un voto dei trentaquattro membri la lista è stata ridotta da sei a cinque membri, tra cui domani si sceglieranno i tre che andranno al ballottaggio finale all’Assemblea Generale del prossimo maggio.
Il voto di oggi ha escluso dalla rosa l’ungherese Miklós Szócska. Insieme all’italiana proseguono la loro corsa l’etiope Tedros Adhanom Ghebreyesus, il francese Philippe Douste-Blazy, l’inglese David Nabarro e la pakistana Sania Nishtar. “In qualità di candidata dell’Italia – afferma Bustreo – è per me un onore proseguire nella sfida per la leadership dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e avere la possibilità
di rappresentare l’eccellenza universalmente riconosciuta al nostro Paese in campo sanitario. Sono grata al mio Paese – continua Bustreo – per la fiducia ed il sostegno sino a questa fase dimostrati sia parte del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero della Salute. Sono anche orgogliosa e mi da molta forza l’espressione di supporto espressa dal sistema Italia nelle sue diverse componenti, come ad esempio l’Istituto Superiore della Sanità, la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, numerosi parlamentari Italiani, la Commissione del Senato Igiene e Sanità, gli Stati Generali delle Donne, altri importanti rappresentanti della società civile, e le migliaia di persone che mi sostengono, incluso sui social media. Un riconoscimento speciale per l’espressione di supporto espressa dal Presidente della Repubblica Mattarella a sostegno della mia candidatura”.