Boehringer Ingelheim Italia, Sabine Greulich è il nuovo presidente

Succede ad Anna Maria Porrini e manterrà anche la carica di Head of Business Unit Human Pharma

A partire dal 15 giugno, Sabine Greulich è il nuovo Presidente di Boehringer Ingelheim Italia mantenendo anche la carica di Head of Business Unit Human Pharma. Succede a Anna Maria Porrini, alla guida dell’azienda dal primo gennaio 2014.
Nata a Heidelberg, in Germania, e laureatasi in medicina con una tesi in oncologia presso la storica Università Ruprecht Karl, Sabine Greulich ha iniziato la sua carriera svolgendo attività ospedaliera e ambulatoriale. Anni che definisce fondamentali per la sua crescita e formazione personale.
Dopo un periodo di esercizio della professione, lascia l’attività di medico per entrare nel Sistema sanitario nazionale tedesco, occupandosi di contenuti scientifici e temi assicurativi. Grazie a questa esperienza, entra successivamente in Eli Lilly and Company. Presso la sede tedesca della multinazionale ha modo di rapportarsi con diversi settori tra cui il marketing, le vendite e il market access, occupandosi di prodotti e patologie in ambito oncologico, diabete e Sistema Nervoso Centrale (Cns).
Dopo dieci anni, diventa Responsabile Commerciale Europa di un’azienda biotech, per occuparsi principalmente del lancio di un nuovo anticorpo monoclonale sul mercato europeo; un’esperienza che le ha permesso di entrare in contatto anche con l’Italia e la sua realtà. Nel 2010 viene chiamata in Boehringer Ingelheim, in Germania, con il delicato compito di guidare la Business Unit Specialty Care, seguendo il lancio di tre farmaci oncologici e per le malattie rare.
Nel maggio 2015 Sabine Greulich arriva a Milano per assumere il ruolo di Head of Business Unit Human Pharma di Boehringer Ingelheim Italia e ora anche la carica di Presidente dell’azienda.