Oms, ufficiale l’insediamento di Tedros Adhanom Ghebreyesus come nuovo direttore generale

Già ministro della Salute e ministro degli Affari esteri in Etiopia, esperto di biologia molecolare scienziato con molta esperienza fatta in Africa sulla malaria, Tedros Adhanom ha 52 anni ed è il primo etiope ha ricoprire la carica. Subentra a Margaret Chan

Cambio al vertice dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). È entrato ufficialmente in carica il primo luglio scorso il nuovo direttore generale, Tedros Adhanom Ghebreyesus. Primo africano a ricoprire questo incarico, è stato eletto nel maggio scorso dai rappresentanti di 94 Paesi nel corso della 70esima Assemblea generale dell’Oms. Succede a Margaret Chan, che era in carica dal 2007. “Il diritto di ogni individuo ai servizi sanitari di base sarà la mia priorità assoluta”, dichiara nel suo programma. Cinque le aree principali di lavoro che saranno al centro dell’attenzione durante il suo mandato, della durata di cinque anni: affrontare l’impatto sulla salute dei cambiamenti climatici; realizzare una copertura sanitaria universale; individuare, prevenire e gestire le emergenze sanitarie; migliorare la salute e il benessere di donne, bambini e adolescenti e costruire un’Oms trasparente e responsabile. Già ministro della Salute e ministro degli Affari esteri in Etiopia, esperto di biologia molecolare scienziato con molta esperienza fatta in Africa sulla malaria, Tedros Adhanom ha 52 anni. “Credo che l’impegno globale per uno sviluppo sostenibile – spiega nel suo programma – offra un’opportunità unica per affrontare i determinanti sociali, economici e politici della salute e migliorare il benessere delle persone in tutto il mondo”.