Tumori, avelumab ottiene parere positivo dal Chmp dell’Ema

L’anticorpo umano anti-PD-L1 sviluppato da Merck e Pfizer si candida a diventare il primo farmaco immunoterapico disponibile in Europa per il carcinoma a cellule di Merkel metastatico, rara e aggressiva neoplasia della pelle

farmaci veterinari, Ema

Il comitato dell’Agenzia europea per i medicinali per uso umano (Chmp) ha raccomandato l’approvazione di avelumab, anticorpo umano anti-PD-L1 co-sviluppato da Merck e Pfizer, per il trattamento di pazienti adulti con carcinoma a cellule di Merkel metastatico, un tumore cutaneo aggressivo e raro. A darne notizia è una nota congiunta delle due aziende, che nel 2014 hanno stretto un’alleanza strategica per sviluppare e commercializzare il farmaco.

Avelumab – si legge nella nota – ha già ottenuto la designazione di farmaco orfano dalla Commissione Europea per il carcinoma a cellule di Merkel ed è stato approvato con procedura accelerata dalla statunitense Food and drug administration (Fda). Il parere del Chmp verrà esaminato dalla Commissione Europea, la cui decisione è attesa nel terzo trimestre di quest’anno. Un’approvazione metterebbe a disposizione dei pazienti europei il primo farmaco immunoterapico per questo tumore.