Notte europea dei ricercatori: il 29 settembre porte aperte all’Iss e negli Irccs

Torna l’iniziativa promossa dalla Commissione Ue, che coinvolge oltre 300 città nel Vecchio Continente. In Italia un ricco programma di iniziative all’Istituto superiore di sanità e negli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico da Nord a Sud

Dall’Ismett di Palermo al “Burlo Garofalo” di Trieste, passando per i laboratori del’Istituto superiore di sanità (Iss), l’eccellenza scientifica italiana si mobilita per la “Notte europea dei ricercatori” in programma il 29 settembre, iniziativa promossa dalla Commissione europea per promuovere l’incontro tra mondo della ricerca e cittadini.

La manifestazione coinvolge oltre trecento città europee. In Italia, l’Iss e gli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) hanno in programma molte attività, tra cui conferenze, incontri con i ricercatori, visite guidate ai laboratori, laboratori interattivi, mostre e proiezioni video. Eventi che coinvolgeranno 52 città da Nord a Sud. L’elenco completo delle iniziative è disponibile sul sito del ministero della Salute.