Diversità di genere, accordo tra Gsk Consumer Healthcare e Lead

L'azienda ha stretto una partnership a livello europeo con la rete non profit per promuovere l'inclusione e la partecipazione delle donne ai ruoli di leadership nelle organizzazioni. Cento dipendenti della multinazionale prenderanno parte a programmi di mentoring e formazione

diversità di genere

Promuovere la crescita professionale delle donne e rendere più solidi i programmi di diversità di genere. È con questo obiettivo che Gsk Consumer Healthcare ha sottoscritto un accordo di collaborazione con Lead Network (Leading executives advancing diversity) a livello europeo. La rete non profit Lead è nata allo scopo di promuovere l’accesso delle donne e la loro partecipazione alle posizioni di leadership nei comparti dei beni di consumo e del retail nel Vecchio Continente. Con questa partnership, l’azienda mira a potenziare l’inclusione all’interno della propria organizzazione.

Cosa prevede l’intesa: formazione e mentoring su inclusione e diversità di genere

L’intesa prevede che cento dipendenti di Gsk, sia donne che uomini, entrino nel network Lead e partecipino a programmi di formazione e mentoring e a seminari dedicati ai temi della diversità di genere. Lead si occuperà poi di illustrare esempi di altre organizzazioni che si sono trasformate e hanno migliorato le proprie performance dando più spazio alle donne. D’altronde, molte ricerche hanno dimostrato che le aziende che puntano su una maggiore partecipazione delle figure femminili, in particolare nei ruoli di vertice, riescono a raggiungere risultati economici più soddisfacenti rispetto ad altre in cui la “diversity” è promossa meno. Per esempio, uno studio della società globale di consulenza McKinsey risalente al 2015 ha evidenziato che le società caratterizzate dalla diversità di genere hanno il 15% di probabilità in più di ottenere rendimenti finanziari superiori ai valori medi nazionali.

“La diversità di genere favorisce l’innovazione”

“A oggi in Italia il 50% della nostra organizzazione è composta da donne. E molte di loro rivestono ruoli manageriali chiave per lo sviluppo delle strategie aziendali. Prendere parte a questa partnership con Lead Network ci permette di incrementare in modo ulteriore i piani di formazione. E in questo modo possiamo contribuire ancora di più allo sviluppo dei talenti al femminile”. Lo afferma Elena Anfosso, responsabile risorse umane Italia, Grecia e Israele di Gsk Consumer Healthcare. “Riteniamo che la diversità e la cultura dell’inclusione favoriscano l’innovazione, le performance e la fiducia. Dal nostro punto di vista queste sono priorità chiave”, ha aggiunto Erhard Heck, Europe region head di Gsk Consumer Healthcare.