Csr nel pharma, “migliori esperienze aziendali” per Bayer e Menarini

Il gruppo tedesco e quello italiano si aggiudicano i premi per la responsabilità sociale d'impresa assegnati alle imprese farmaceutiche e chimiche da Farmindustria, Federchimica, Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil durante l'edizione 2017 della Giornata nazionale sicurezza salute ambiente

csr nel pharma

Bayer e Gruppo Menarini vincono il riconoscimento di “Migliori esperienze aziendali” di Csr nel pharma. Italmatch Chemicals si aggiudica il premio per quanto riguarda la chimica. Ad assegnare i riconoscimenti per la responsabilità sociale di impresa sui temi della salute, sicurezza e ambiente nell’industria farmaceutica e chimica sono state le parti sociali del settore: Federchimica, Farmindustria, Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil. I premi sono stati conferiti durante l’edizione 2017 della Giornata nazionale sicurezza salute ambiente.

Le motivazioni del premio “migliori esperienze aziendali” di csr nel pharma

Con la dicitura “Migliori esperienze aziendali” si intendono le iniziative a livello aziendale riguardanti la tutela della sicurezza e della salute sul luogo di lavoro, il rispetto dell’ambiente e, più in generale, il welfare contrattuale. Bayer ha ottenuto il riconoscimento “per l’attenzione dimostrata per una migliore conciliazione tra esigenze personali e professionali”. Questo bilanciamento vita/lavoro è stato raggiunto “sperimentando modelli di flessibilità organizzativa condivisi funzionali sia agli spostamenti dei lavoratori sia al miglioramento della produttività e della tutela dell’ambiente”. Menarini invece è stato insignito “per l’impegno congiunto delle parti aziendali per lo sviluppo della cultura di responsabilità sociale dell’impresa. In particolare attraverso le politiche di welfare contrattuale e la formalizzazione di un modello partecipativo a livello di gruppo per la condivisione delle tematiche Ssa”.

Le motivazioni del premio “migliori esperienze aziendali” di csr nell’industria chimica

Quanto all’industria chimica, di Italmatch Chemicals è stato riconosciuto invece “l’impegno profuso per lo sviluppo di un’impresa responsabile che pone particolare attenzione alle tematiche della sicurezza, della salute e della tutela dell’ambiente, con il coinvolgimento consapevole e attivo dei lavoratori e dei loro rappresentanti”.

La responsabilità sociale di impresa nel settore e le relazioni industriali solide

L’edizione 2017 della Giornata fa seguito a due intese raggiunte nell’ambito delle relazioni industriali del comparto. La prima è il Patto a favore di sviluppo, occupazione e benessere, siglato il 17 ottobre. La seconda è il Documento condiviso nell’ambito del seminario congiunto del 30 e 31 ottobre scorso. Queste iniziative – si legge in una nota delle parti sociali – “testimoniano la positività del modello di relazioni industriali partecipative”. All’interno di questo contesto, la responsabilità sociale, con particolare riferimento a Ssa e welfare contrattuale è considerato un obiettivo prioritario. E questo scopo – dichiarano – è “perseguito con elevati investimenti in ricerca e innovazione, indispensabili per la competitività delle imprese e l’occupazione”.