Il packaging made in Italy si consolida e punta al mercato internazionale

Palladio Group completa l’acquisizione della Poliweb Graphics di Gossolengo e accresce la sua presenza europea. *Articolo in collaborazione con Palladio Group

L’industria del packaging made in Italy si rafforza. Nelle scorse settimane Palladio Group ha completato l’acquisizione della società Poliweb Graphics di Gossolengo (Piacenza). L’obiettivo è quello di migliorare il proprio posizionamento nel mercato internazionale dell’etichetta destinata all’industria dell’healthcare.

Il gruppo

Palladio Group è un’azienda italiana fondata nel 1946 con sede a Dueville (Vicenza), ai vertici del mercato internazionale del packaging primario, secondario e dei servizi a valore aggiunto per il settore healthcare. Poliweb Graphics è invece specializzata nella progettazione e produzione di etichette autoadesive speciali con soluzioni tecniche innovative. L’intero gruppo ha una capacità produttiva annua pari a 1,7 miliardi di astucci, 800 milioni di leaflet, 600 milioni di etichette e 10 milioni di booklet. Oltre 600 i dipendenti operanti in sette sedi europee, che diventano otto con quella emiliana. Lo stabilimento di Gossolengo si aggiunge infatti ai tre siti produttivi Palladio già presenti in Italia (Dueville, Thiene e Pontedera). E a quelli di Vršac (Serbia), Tullamore (Irlanda) e Obninsk (Russia).

Del gruppo fa parte anche la società Pharma Partners Officina Farmaceutica. Nata a Firenze nel 2008 è focalizzata sul confezionamento secondario di farmaci e dispositivi medici. Nel 2010 ha ottenuto la certificazione ISO 13485 per il confezionamento secondario di dispositivi medici e prodotti diagnostici. È abilitata alla trasformazione dal prodotto vendita a saggio medico, al ricondizionamento di lotti. “In tutti gli stabilimenti del gruppo i processi di lavoro adottati sono i medesimi – chiarisce una nota aziendale – il che permette di offrire uno standard qualitativo uniforme per tutti i nostri prodotti, garantendo risposte !essibili alle esigenze dei clienti e il rispetto dei tempi di consegna”.

Un occhio all’innovazione e agli investimenti

Con l’unione di Palladio Group e Poliweb, entrambe costantemente rivolte all’innovazione, la strategia aziendale si conferma orientata a maggiori investimenti in ricerca e sviluppo. Ma anche scambi di know how e importanti sinergie commerciali in un mercato sempre più sofisticato. L’operazione Poliweb è stata così commentata da Mauro Marchi, ceo di Palladio Group: “Questa combinazione completerà la gamma dei prodotti che Palladio Group è in grado di fornire al mercato farmaceutico in un’ottica di servizio globale ad alto contenuto tecnologico”. Aggiunge Barbara Zoni, ceo di Poliweb: “Affrontiamo il passaggio sapendo che entrando in questa nuova realtà saremo più forti e solidi. Allarghiamo lo sguardo a tutti gli aspetti del packaging”.

Inoltre Poliweb Graphics manterrà la sua identità: uffici e produzione resteranno a Gossolengo. L’acquisizione dell’impianto di Gossolengo segue di qualche mese (giugno 2017) l’apertura del nuovo stabilimento produttivo di Obninsk, in Russia, nella regione del Kaluga. Frutto di una joint venture siglata nel 2014 tra Palladio Group e Bnm International. L’impianto (circa 12.500 mq) si concentra sulla produzione di astucci, fogli illustrativi e alluminio stampato. Propone un’ampia gamma di componenti e servizi di packaging primario e secondario, orientati prevalentemente all’industria farmaceutica.

I brand InFact e P24

Oltre al business tradizionale (astucci, etichette, foglietti illustrativi e stampa di alluminio), Palladio Group è da sempre impegnato nell’offrire servizi di valore, in grado di anticipare le esigenze dei suoi partner. In quest’ottica, sono nati i brand InFact e P24, soluzioni tecniche innovative in ambito logistico e di produzione. InFact è una piattaforma logistica integrata che attraverso l’utilizzo del RFID consente di ottimizzare la business integration con i clienti. P24, la più recente tra le soluzioni proposte da Palladio Group, è un sistema completo per la produzione in 24 ore e la consegna “Just in Time” di packaging secondario per l’industria farmaceutica. Questa soluzione prevede la produzione fino a micro lotti di un kit di astucci, foglietti illustrativi ed etichette ed è dotata di linee con tecnologia di stampa digitale e integrate con sistemi automatici di ispezione visiva al 100%.

Il programma Phuturemed

Non ultimo, in termini di rilevanza, è il programma Phuturemed, concepito per realizzare packaging “intelligente” per la medicina del futuro. Il programma è in grado di supportare i pazienti nel monitoraggio e nell’aderenza alla terapia. Il sistema si basa su uno speciale “smart box” dotato di sensori integrati, che supporta il paziente nel tracciare l’orario di assunzione del farmaco, monitorando costantemente la propria terapia. Tale tecnologia permette all’astuccio di “interagire” direttamente con il proprio smartphone. Nel contempo invia informazioni rilevanti a tutti i caregiver.

 

 Articolo sponsorizzato