Cosmofarma: il premio Banco Farmaceutico assegnato ad Assosalute

A Bologna, dov’è in corso la kermesse dedicata al mondo della farmacia, la Fondazione premia l’associazione che rappresenta le imprese dei farmaci di automedicazione. Per aver “sostenuto fin dagli inizi la Giornata di raccolta del farmaco e le altre attività” rivolte all’assistenza degli indigenti

cosmofarma

Nella cornice di Cosmofarma, evento di punta per il mondo della farmacia in corso a Bologna, Assosalute riceve il premio Banco Farmaceutico. Per aver “sostenuto fin dagli inizi la Giornata di raccolta del farmaco e le altre attività” rivolte all’assistenza degli indigenti. Lo annuncia una nota della Fondazione Banco Farmceutico onlus.

La motivazione

Assosalute, presieduta da Maurizio Chirieleison, fa capo a Federchimica e rappresenta le imprese dei farmaci di automedicazione. “Il contributo, concreto e costante nel tempo, e l’impegno impegno nel favorire l’accesso universale alle cure – si legge nella motivazione del premio formulata da Banco Farmaceutico – hanno reso possibile la continuità e la crescita dell’opera. Anno dopo anno, abbiamo visto aumentare il numero di medicinali raccolti e abbiamo potuto aiutare, di conseguenza, sempre più persone povere in condizioni di povertà di cui si prendono cura gli enti assistenziali in tutta Italia”.

I numeri di Banco Farmaceutico

Banco Farmaceutico raccoglie medicinali da donare alle persone indigenti di cui si prendono cura 1.761 enti assistenziali convenzionati con la Fondazione su tutto il territorio italiano. La raccolta avviene attraverso due canali principali. Da un lato, le farmacie che aderiscono alla Giornata di raccolta del farmaco: in occasione dell’edizione di febbraio scorso hanno partecipato 4.175 farmacie, consentendo di raccogliere 376.692 confezioni di farmaci per un valore economico pari a 2.642.519 euro. Dall’altro, le aziende farmaceutiche, grazie a una collaborazione avviata nel 2011. Da gennaio a oggi, attraverso il sistema delle donazioni aziendali sono stati raccolti 133.959 confezioni di farmaci, per un valore economico pari a 2.118.179 euro. I farmaci raccolti nel 2017 sono stati 861.420, per un valore economico pari a 6.976.607 euro, mentre dal 2011 i farmaci raccolti sono stati 5.494.124, per un valore di 46.480.473 euro.

Alleanza virtuosa

“In Italia – afferma Sergio Daniotti, presidente della Fondazione Banco Farmaceutico onlus – ci sono 4,7 milioni di persone povere che, tra le altre privazioni, sperimentano quella delle cure mediche e farmaceutiche. C’è ancora tanto da fare affinché l’accesso alle cure indispensabili diventi realmente universale. Va anche, tuttavia, riconosciuta l’esistenza di un’alleanza virtuosa tra farmacisti, aziende farmaceutiche ed enti assistenziali che contribuisce quotidianamente al raggiungimento dell’obiettivo. Tale obiettivo – sottolinea Daniotti – sarà tanto più vicino quanto più le istituzioni e l’ordinamento garantiranno al Terzo settore di poter sviluppare pienamente le proprie potenzialità”. Cosmofarma è in programma a Bologna dal 20 al 22 aprile. Banco Farmaceutico è presente con un suo stand, dove è possibile incontrare i volontari e conoscere le iniziative della Fondazione a sostegno dei bisognosi.

 

Leggi anche: Cosmofarma 2018, anche AboutPharma ci sarà