Janssen lancia in Italia JLab: l’incubatore d’impresa di J&J Innovation

Già attivo in Belgio, la struttura è stata lanciata nel nostro Paese dall'azienda pharma del gruppo Johnson & Johnson. Al via la competizione “Quickfire Challenge”, che premierà idee brillanti in ambito farmaceutico, medicale, tecnologico e di salute pubblica

Janssen

Sbarca in Italia l’incubatore d’impresa di Johnson & Johnson Innovation e chiama a raccolta gli innovatori del settore healthcare. Si chiama “JLab” ed è stato presentato oggi a Milano da Janssen –  la farmaceutica del Gruppo Johnson & Johnson – assieme alla competizione “Quickfire Challenge”. I dettagli sono stati illustrati nel corso dell’evento “Innovation in Italy”, a cui hanno partecipato startupper, legali attivi in ambito brevetti e diritto societario ed esperti in trasferimento tecnologico e venture capital.

Janssen presenta JLab

L’incubatore JLab ha già una sede europea a Beerse, in Belgio, nello storico campus di Ricerca e Sviluppo di Janssen . Nel nostro Paese si presenta con la “Quickfire Challenge”, aperta agli innovatori europei, che che premierà l’idea più brillante orientata a migliorare la salute e il benessere dei pazienti in ambito farmaceutico, medicale, delle tecnologie sanitarie e della salute pubblica. La competizione si chiuderà il 15 giugno 2018 e il vincitore avrà la possibilità di realizzare il proprio progetto innovativo grazie al contributo di JLab.

“Scovare idee innovative”

A spiegare il fine dell’iniziativa è Massimo Scaccabarozzi, presidente e ad di Janssen Italia e numero uno di Farmindustria: “Lo scopo è scovare le idee più innovative e aiutare i giovani startupper a concretizzarle, non necessariamente fornendo un contributo economico, ma anche solo la nostra expertise, per rendere questi progetti qualcosa d’importante per i malati. Un tempo la R&S era appannaggio esclusivo dei laboratori ma negli anni questa strategia si è andata esaurendo. Quindi, si è guardato all’esterno e si è passati al modello ‘Open Innovatio’”, dislocando le attività di ricerca. Ora, siamo in una terza fase che guarda al network. La nostra azienda si rivolge solo all’innovazione pura, siamo alla ricerca di idee nuove, rivoluzionarie, siamo orientati al progresso”. Janssen guarda soprattutto all’innovazione in sei aree: onco-ematologia, neuroscienze, infettivologia, immunologia, malattie del metabolismo e cardio-metaboliche.