Il sistema “grade” e la valutazione delle evidenze

Il sistema grade e la valutazione delle evidenze

Dal quesito clinico alla formulazione della raccomandazione

Roma, 12 luglio 2018 – HPS – AboutPharma, via Nairobi 40

Il modulo di adesione

Il metodo GRADE propone una valutazione della qualità delle prove più ampia e articolata di quella proposta da tutti gli altri sistemi di grading e rappresenta lo standard metodologico di riferimento per la produzione di linee guida adottato sempre più diffusamente a livello internazionale.

La principale caratteristica del metodo consiste nel passaggio da una valutazione “studio specifica” a una valutazione “outcome specifica” per giudicare la qualità delle prove, cui concorrono non solo la tipologia dello studio ma numerose altre variabili che nei metodi precedenti erano considerate in modo implicito e/o incompleto.

L’approccio Evidence-to-Decision Framework, modello concettuale sviluppato e testato dal GRADE Working Group nell’ambito del progetto DECIDE (Developing and Evaluating Communication Strategies to Support Informed Decisions and Practice Based on Evidence), consente di supportare il processo che porta dalle evidenze alle decisioni e di rendere espliciti i passaggi e i fattori presi in considerazione nella valutazione del valore aggiunto a partire dalla qualità delle prove.

Momenti fondamentali di tale processo sono la verifica delle Preferenze e dei Valori dei Pazienti rispetto agli outcome considerati essenziali dai clinici, la valutazione dell’impatto del trattamento in esame in termini uso delle risorse e di influenza su eventuali disparità in atto o possibile induzione di nuove disparità.

La conoscenza del metodo GRADE da parte degli Stakeholders a vario titolo coinvolti nei processi regolatori è particolarmente utile in tutte quelle fasi in cui si debba porre un giudizio sul rapporto tra benefici e danni di un trattamento, pesato per affidabilità delle prove di efficacia-tollerabilità (es. dossier prezzo-rimborso, accesso al fondo per l’innovazione, linee guida, advisory board di esperti, ecc.).

Il Corso presenterà i processi via via richiesti dalla strutturazione del quesito alla formulazione della raccomandazione clinica, intervallando le presentazioni frontali ad ampi spazi di discussione.

A conclusione della giornata i partecipanti saranno in grado da un lato di valutare l’adeguatezza dei dossier valutativi che dovessero giungere alla loro attenzione, dall’altra di programmare il miglior approccio in sede di proponimento di un proprio dossier valutativo.

Target

L’incontro si rivolge alle figure professionali operanti sia nel privato (Market Access, HTA, Pricing & Reimbursement, Direzione Medica delle Aziende Farmaceutiche) sia nella Sanità Pubblica (commissioni regionali di accesso al farmaco, farmacisti ospedalieri).

Docente

Giovanni Pappagallo, Epidemiologo Clinico, Responsabile Metodologico Linee Guida AIOM e AIRO.

Il programma