Recordati, ipotesi cessione del controllo del gruppo?

Nelle ultime ore sono emersi due nomi. Cinven e Bain capital. Ma nei primi mesi del 2018 era girata voce dell'interessamento di Cvc capital partners

recordati

La famiglia Recordati sta valutando la cessione del controllo del gruppo. Nello specifico della sua quota che è del 51%. I possibili acquirenti sono per la maggior parte private equity. Questa è solo l’ultimo di una serie di accordi di questo tipo di cui si è iniziato a parlare nel 2016.

I possibili acquirenti

Nelle ultime ore sono emersi due nomi. Cinven e Bain capital. Ma nei primi mesi del 2018 era girata voce dell’interessamento di Cvc capital partners, molto vicino, tra l’altro a chiudere un accordo con la dirigenza di Recordati. Alla fine non se ne è fatto nulla. Ma già nel 2016 c’era stato un altro tentativo di cessione della quota di maggioranza del gruppo. In quel caso i negoziati (poi falliti) erano stati avviati con il gruppo cinese Fosun Pharmaceutical guidato dal “Warren Buffet cinese”, Guo Guangchang. Un colosso, quello del celeste impero, specializzato nelle malattie del fegato, nel diabete, nella tubercolosi, in prodotti diagnostici e nella distribuzione di farmaci antimalarici.

La situazione in borsa

Il titolo di Recordati nella mattinata del 6 giugno 2018 ha ceduto poco più di un punto percentuale (-1,12% a 32,55 euro) dopo aver guadagnato il giorno prima il 2,6% circa a seguito delle rinnovate voci di cessione totale o parziale.