Alleanza contro il cancro: aderisce il Policlinico Gemelli

La Fondazione policlinico universitario Agostino Gemelli-Irccs entra a far parte della rete costituita dal ministero della Salute per rafforzare sinergie e innovazione nella lotta ai tumori

alleanza contro il cancro

Alleanza contro il cancro (Acc), la rete oncologica nazionale istituita dal ministero della Salute, accoglie il Policlinico Gemelli. Lo ha deciso oggi il consiglio direttivo di Acc, accettando la richiesta della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli, riconosciuta come Irccs (Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico) a marzo scorso.

Alleanza contro il cancro: sinergie per l’innovazione

Alleanza contro il cancro nasce per generare sinergie e promuovere l’innovazione nella lotta ai tumori. “L’ingresso di Fondazione Gemelli – commenta Ruggero De Maria, presidente di Acc -, uno dei più grandi centri italiani specializzati nella cura del cancro, incrementerà in maniera significativa il contributo che la rete potrà fornire all’oncologia italiana. Ne siamo molto felici. La sfida si vince soprattutto grazie alla costante condivisione di competenze, sperimentazioni e risultati clinici”.

Soddisfatto il direttore scientifico della Fondazione Gemelli, Giovanni Scambia: “La decisione del consiglio direttivo di Acc suggella pubblicamente il ruolo che il Gemelli ha quale ospedale oncologico di rilievo nazionale e internazionale, cui si rivolgono con fiducia decine di migliaia di persone ogni anno da tutta Italia”.

Medicina personalizzata e biotecnologie

Il riconoscimento come Irccs ottenuto nei mesi scorsi dalla Fondazione Gemelli deriva dall’impegno nei settori della medicina personalizzata e delle biotecnologie innovative.  “Un riconoscimento – continua Scambia – che oggi ci consente di entrare nel network dei centri italiani di eccellenza per la cura dei tumori. È per noi un ulteriore stimolo a dare un contributo all’interno di questa rete per raggiungere attraverso progetti e studi di ricerca multicentrica, che vengono favoriti da questa alleanza, risultati che porteranno ancora di più l’Italia ad affermarsi a livello internazionale nella lotta contro il cancro a beneficio di tutte le persone colpite da questa malattia che insieme siamo certi potremo sconfiggere”. Medicina personalizzata e biotecnologie innovative s’incrociano con i programmi di Acc Genomics, un gruppo di lavoro ad hoc per promuovere la collaborazione tra specialisti si questo fronte.