Tecnologie diagnostiche, Philips acquisisce Remote diagnostic technologies

I dettagli della transazione non sono stati ancora divulgati. Tuttavia, con questa operazione, la multinazionale olandese mira a rafforzarsi nel mercato pre-ospedaliero sia per quanto riguarda il monitoraggio, la terapia cardiaca che la gestione dei dati

Philips fa shopping nell’area della diagnostica e acquisisce Remote diagnostic technologies (Rdt), azienda attiva nel campo delle tecnologie diagnostiche in Uk. La società acquisita propone innovazioni nel mercato pre-ospedaliero sia per quanto riguarda il monitoraggio, la terapia cardiaca che la gestione dei dati.

Soluzioni complementari

Philips punta a rafforzarsi in questa fetta di mercato. I prodotti offerti da Rdt, infatti, sono per certi versi complementari nel settore dell’emergenza e nella rianimazione. Un business non indifferente: 1,4 miliardi di euro. Inoltre, sottolinea Philips, il supporto di Rdt sarà anche sul fronte dell’innovazione digitale. I dettagli della transazione non sono stati ancora divulgati. “Ci impegniamo a investire nell’ambito dell’emergenza e della rianimazione e a ampliare la nostra offerta. Con l’acquisizione di Rdt, possiamo dare un ulteriore impulso alle nostre risorse e alla nostra gamma di soluzioni.” Lo ha detto Arman Voskerchyan, Business leader for therapeutic care di Philips nel commentare l’operazione. “Grazie al presidio del mercato pre-ospedaliero, la gamma di soluzioni Rdt permetterà a Philips di consolidare la propria presenza in questo mercato”. Anche Graham Murphy, amministratore delegato di Rdt è soddisfatto. “Siamo lieti di entrare a far parte di Philips e continuare così il nostro percorso iniziato ormai più di 20 anni fa”.

Servizi di emergenza

I servizi medici di emergenza sono dedicati a fornire assistenza pre-ospedaliera immediata in casi gravi. Un esempio su tutti è la stabilizzazione primaria del paziente sulla scena di intervento e trattamento medico e il trasporto all’ospedale. Di conseguenza sono parte essenziale del percorso dei pazienti e sono un punto cruciale per salvare loro la vita, evitando ulteriori complicazioni danni e facilitando il processo di guarigione.

L’identikit di Remote diagnostic technologies

Rdt è stata fondata nel 1997 e conta circa 100 dipendenti. La società ha sede nell’Hampshire, Regno Unito, con attività in Europa e Nord America. All’interno della divisione Therapeutic care, Rdt si affiancherà ai settori esistenti di Emergency care & resuscitation e Hospital respiratory care di Philips.