Governo Conte, Fugatti e Bertolazzi nominati sottosegretari alla Salute

Il primo è deputato della Lega eletto a Montecitorio nel collegio uninominale di Pergine Valsugana in Trentino, mentre il secondo era stato inizialmente proposto dal M5S come possibile capo del ministero della Salute alla vigilia delle elezioni del 4 marzo 2018

Il Governo Conte ha stilato la lista dei sottosegretari nei vari ministeri. Alla Salute sono stati scelti Maurizio Fugatti e Armando Bertolazzi. La nomina è stata ratificata nella serata del 12 giugno dal Consiglio dei ministri.

I profili

Fugatti è deputato della Lega eletto a Montecitorio nel collegio uninominale di Pergine Valsugana in Trentino. Nato a Bussolengo in provincia di Verona il 7 aprile 1972 è laureato in Scienze politiche. Aveva già avuto esperienze in precedenti legislature durante il secondo governo Prodi (2006-2008) e il terzo Berlusconi (2008-2011). Bertolazzi, invece, era stato proposto dal Movimento 5 Stelle come possibile ministro della Salute poco prima delle elezioni del 4 marzo 2018. Tramontato il suo nome in favore di Giulia Grillo, Bertolazzi è stato scelto, quindi, per ricoprire il ruolo di sottosegretario. Bertolazzi, nato nel 1961, è dirigente medico all’ospedale universitario Sant’Andrea di Roma.

Le altre nomine

Quindi Fugatti e Bertolazzi entrano nella lista dei sei viceministri e 39 sottosegretari stilata da Palazzo Chigi. Alla presidenza del consiglio dei ministri ci saranno Guido Guidesi, Vincenzo Santangelo, Simone Valente (Rapporti con il Parlamento e democrazia diretta). Mattia Fantinati (Pubblica amministrazione). Stefano Buffagni (Affari regionali e autonomie). Giuseppina Castiello (Sud). Vincenzo Zoccano (Famiglia e disabilità). Luciano Barra Caracciolo (Affari europei). Vito Claudio Crimi (Editoria). Vincenzo Spadafora (Pari opportunità e giovani). Agli Esteri ci saranno Emanuela Claudia del Re, Manlio Di Stefano, Ricardo Antonio Merlo e Guglielmo Picchi. All’Interno, Stefano Candiani, Luigi Gaetti, Nicola Molteni, Carlo Sibilia.

Alla Giustizia troviamo Vittorio Ferraresi e Jacopo Morrone. Alla Difesa sono stati nominati Angelo Tofalo e Raffaele Volpi. Invece all’Economia andranno Massimo Bitonci, Laura Castelli, Massimo Garavaglia e Alessio Mattia Villarosa. Allo Sviluppo economico saranno in quattro: Andrea Cioffi, Davide Crippa, Dario Galli e Michele Geraci. Alle Politiche agricole alimentari e forestali, Franco Manzato e Alessandra Pesce. All’Ambiente, tutela del territorio e del mare andranno Vannia Gava e Salvatore Micillo. Proseguendo la lista con le Infrastrutture e trasporti troviamo Michele Dell’Orco, Edoardo Ri e Armando Siri. Al lavoro e le politiche sociali: Claudio Cominardi e Claudio Durigon. All’Istruzione, università e ricerca andranno Lorenzo Fioramonti e Salvatore Giuliano. Infine ai Beni e attività culturali e il turismo vanno Lucia Borgonzoni e Gianluca Vacca.