Aifa, il ministro Grillo attiva le procedure per il rinnovo di due commissioni

Da Lungotevere Ripa arrivano le indicazioni per trovare i componenti dei due organi dell'Agenzia italiana del farmaco. Quello tecnico-scientifico e quello preposto ai prezzi e rimborso dei medicinali. Entrambi hanno come data di scadenza il 6 agosto 2018. A contribuire alle indicazioni ci sono anche il ministero dell'Economia e la Conferenza Stato-Regioni 

Aifa anticoagulanti

Il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha attivato le procedure per il rinnovo di due commissioni in Aifa. Nello specifico quella tecnico-scientifica e il comitato prezzi e rimborso. Entrambe hanno come data di scadenza il 6 agosto 2018.

Le procedure

Il primo passo per avviare l’iter è stato quello di coinvolgere il ministero dell’Economia e la Conferenza Stato-Regioni. A loro, con due lettere distinte, viene chiesto di indicare i componenti che spettano loro. Ciascun organismo è composto da dieci membri. Uno designato dal dicastero dell’Economia, quattro dalle Regioni, mentre al ministro della Salute spetta la scelta di altri sei. Tre per commissione. Uno di quelli scelti dall’istituzione retta da Grillo avrà la funzione di presidente. Componenti di diritto sono anche il direttore generale di Aifa (Mario Melazzini)  e il presidente dell’Istituto superiore di sanità (Walter Ricciardi).

Gli altri componenti

I componenti non di diritto della Commissione consultiva tecnico-scientifica devono avere un background di competenza tecnico-scientifica molto solido. Almeno cinque anni nel settore della valutazione dei farmaci. Gli incarichi sono rinnovabili consecutivamente per una sola volta. Quelli del Comitato prezzi e rimborso sono scelti tra persone di comprovata professionalità ed esperienza di almeno cinque anni nel settore della metodologia di determinazione dei prezzi dei farmaci. Senza contare le capacità in tema di economia sanitaria e farmaco-economia, nonché di organizzazione sanitaria e di diritto sanitario.