Lundbeck, Deborah Dunsire è il nuovo ceo

La carica sarà effettiva a partire da settembre 2018 al posto di Anders Götzsche, ceo ad interim dopo che Kare Schultz è diventato ad di Teva a settembre 2017

Deborah Dunsire è il nuovo ceo di Lundbeck. A darne notizia è la stessa multinazionale danese. Dunsire entrerà in carica a tutti gli effetti a settembre e subentrerà a Anders Götzsche, ceo ad interim dopo che Kare Schultz è diventato ad di Teva a settembre 2017.

Il profilo

La statunitense Deborah Dunsire, 56 anni, medico, cresciuta in Sud Africa, è attiva da oltre 30 anni nel settore farmaceutico, soprattutto oncologico e Cns. Si è laureata all’università di Witwatersrand a Johannesburg nel 1985. Dal 1994 vive negli Stati Uniti, ma data la nuova carica si trasferirà in autunno in Danimarca dove percepirà uno stipendio di 3,3 milioni di euro. A dirlo il quotidiano danese Børsen. In passato è stata amministratore delegato e presidente di XTuit Pharmaceuticals, Forum Pharmaceuticals e Millennium Pharmaceuticals. Uno degli obiettivi di Dunsire sarà quello di spingere su nuove acquisizioni affinché il gruppo cresca ancora più velocemente. Una discontinuità rispetto all’operato di Schultz che preferiva una crescita organica.

Lars Rasmussen, presidente del board dei direttori della società è soddisfatto. “Sono lieto di annunciare che Deborah Dunsire sarà il nostro presidente e ad. Porta con sé una grande esperienza nella ricerca e sviluppo e nel commerciale. Senza considerare – continua Rasmussen – l’esperienza nelle neuroscienze”.