Farmacovigilanza, aumento delle commissioni dell’1,7%

Lo ha deciso la Commissione europea giovedì 12 luglio seguendo l'andamento dell'inflazione nel 2017. Ad aprile 2018 erano aumentate, invece, le commissioni per i dossier autorizzativi

Aumento delle commissioni dell’1,7% per le attività di farmacovigilanza europee. Lo ha deciso la Commissione europea giovedì 12 luglio seguendo l’andamento dell’inflazione nel 2017.

Un aumento atteso

Ogni anno l’Agenzia riequilibra i fee che le aziende le devono per i suoi servizi. Sempre a seguito delle pubblicazioni dell’Eurostat sui tassi dell’inflazione dell’Unione europea. L’aumento dell’1,7% riflette l’inflazione del 2017. Ad aprile 2018 erano aumentate per le aziende, le commissioni per le autorizzazioni di nuovi farmaci. Ferma la questione farmacovigilanza che, invece, si è sbloccata qualche mese più tardi.