Nestlé vende la divisione skin-health. Ecco perché

Da una parte la pressione degli investitori, dall'altra la necessità di riposizionare il business per aumentare i rendimenti. Così il colosso svizzero vuole dire addio all'unità di salute per la pelle. Che gli analisti valutano 4,1 miliardi di dollari

Nestlé cederà la propria divisione skin-health. Il gruppo svizzero lo ha annunciato in queste ore, dopo che una parte degli investitori avrebbe esercitato pressioni per accelerare il riassetto organizzativo del gruppo. Gli analisti hanno valutato la divisione circa 4,1 miliardi di dollari.  Alla base di tale decisione ci sarebbe l’intento di concentrare il business del gruppo esclusivamente sul settore food, drink e nutritional health. Anche perché, riporta una nota della società, “le opportunità di crescita futura della divisione skin health non rientrerebbero nei piani strategici dell’azienda”.

Le ultime mosse di Nestlé

Tra l’altro, di recente, Nestlé ha definito un accordo di cessione della propria divisione di assicurazione sulla vita Gerber per 1,5 miliardi di dollari. E, secondo quanto riportano fonti vicine all’azienda, sarebbe pronta a avanzare un’offerta per acquisire Horlicks, la società che produce una nota bevanda a base di malto di proprietà di Gsk (finita anche nel mirino di Coca Cola).

L’unità per la salute della pelle del gruppo racchiude al suo interno marchi come Cetaphil, Proactiv e Restylane. Nel 2017 ha fatto registrare vendite per 2,8 miliardi di dollari, corrispondenti a circa il 3% del fatturato totale di Nestlé. La divisione in questione è stata costituita nel 2014, quando Nestlé l’acquisizione di Galderma.

La pressione degli investitori

Secondo quanto riporta il sito Reuters.com, Nestlé starebbe subendo pressioni da parte dell’hedge fund gestito da Daniel Loeb. Il motivo? Spingere con convinzione su un rapido riposizionamento societario, con l’obiettivo di migliorare i rendimenti.

A questo proposito Paul Bulcke, presidente ed ex CEO di Nestlé ha dichiarato. “Potenziare  la nostra strategia sui prodotti alimentari, sulle bevande e sul settore della salute nutrizionale, offre migliori opportunità per una crescita redditizia a lungo termine. Ed è pienamente in linea con il perseguimento dello scopo della nostra azienda”.