Dengue, parere positivo del Chmp per un vaccino di Sanofi

La Commissione europea potrebbe dare il suo via libera già alla fine del 2018

Parere positivo per un vaccino di Sanofi contro la dengue. Il Chmp dell’Ema ha dato il suo ok per trasferire la richiesta alla Commissione europea così da dare il via libera alla commercializzazione del prodotto.

Semaforo verde

“È una buona notizia per chi vive nelle zone endemiche per la dengue in Europa. Infatti in molte zone si corrono rischi di ricadute che possono essere più pericolose della prima infezione”. A dirlo è Su-Peing Ng, Global medical head di Sanofi Pasteur. Le indicazioni per il vaccino sono relative alla prevenzione della patologia. Soprattutto nei confronti del virus sierotipi 1,2,3 e 4 in individui di età compresa tra i 9 e i 45 anni che hanno già avuto un’infezione e vivono in zone endemiche. Entro dicembre 2018 dovrebbe arrivare anche l’approvazione della Commissione europea. Il farmaco è stato valutato a seguito di esami e sperimentazioni su un campione di 40 mila persone in 15 Paesi diversi. Il follow-up è durato sei anni. Allo stato attuale questo medicinale è disponibile in 20 Paesi.

La malattia

Secondo i dati dell’Oms, l’incidenza globale della dengue sta crescendo rapidamente. A rischio metà della popolazione mondiale che vive nei 128 Paesi in cui in cui è presente la zanzara vettore. Non si ha contagio diretto tra esseri umani, anche se l’uomo è il principale ospite del virus.  Secondo il portale Epicentro dell’Istituto superiore di sanità, il virus circola nel sangue della persona infetta per 2-7 giorni, e in questo periodo la zanzara può prelevarlo e trasmetterlo ad altri. Nell’emisfero occidentale il vettore principale è la zanzara Aedes aegypti, anche se si sono registrati casi trasmessi da Aedes albopictus. La dengue è conosciuta da oltre due secoli, ed è particolarmente presente durante e dopo la stagione delle piogge nelle zone tropicali e subtropicali di Africa, Sudest asiatico e Cina, India, Medioriente, America latina e centrale, Australia e diverse zone del Pacifico. Negli ultimi decenni, la diffusione della dengue è aumentata in molte regioni tropicali.