AstraZeneca cede i diritti di tre farmaci a Covis Pharma

Il gruppo britannico ha annunciato la cessione di tre medicinali a base di ciclesonide alla farmaceutica svizzera. I farmaci operano nell'ambito delle malattie dell'apparato respiratorio. Il valore dell'operazione si aggira intorno ai 350 milioni di dollari

AstraZeneca

AstraZeneca ha concluso un accordo con Covis Pharma per cedere i diritti di tre suoi farmaci a base di ciclesonide. Si tratta di medicinali utilizzati per il trattamento dell’asma persistente e dei sintomi nasali associati alla rinite. I diritti valgono per i mercati al di fuori degli Stati Uniti. Anche perché Covis Pharma commercializza già i tre farmaci negli Stati Uniti e diventerà il proprietario delle medicine al termine dell’accordo. Secondo quanto riportato una nota diffusa da AstraZeneca, per questa operazione Covis Pharma pagherà alla società britannica 350 milioni di dollari.

La voce di AstraZeneca

Mark Mallon, executive vice president, global product and portfolio strategy di AstraZeneca , ha dichiarato: “Uno dei nostri obiettivi strategici è quello di dismettere parti del nostro portafoglio, consentendoci di allocare risorse per sviluppare nuovi farmaci innovativi per soddisfare le esigenze dei pazienti. Covis Pharma ha forti capacità nel marketing di medicinali in tutto il mondo, e il nostro accordo con loro significa che i pazienti continueranno a beneficiare di questi tre farmaci”

La voce di Covis Pharma

“L’accordo raggiunto con AstraZeneca – ha aggiunto Michael Porter, Ceo di Covis Pharma, – rappresenta un risultato importante per il nostro gruppo. In linea con la nostra strategia per costruire un franchising globale per le vie respiratorie /allergie. Quando abbiamo acquisito i diritti statunitensi, abbiamo riconosciuto l’importanza di questi medicinali nell’area respiratoria e allergica e non vediamo l’ora di estendere la nostra portata per soddisfare le esigenze di pazienti e medici di tutto il mondo”.