Celgene Italia, Francesca Russo è il nuovo senior medical director

È oncologa e negli ultimi dieci anni ha ricoperto ruoli di responsabilità in multinazionali del farmaco. Ora approda nella filiale italiana dell’azienda con una forte vocazione per la R&S

celgene italia

Francesca Russo è il nuovo senior medical director di Celgene in Italia. Lo annuncia oggi una nota dell’azienda. Oncologa, Russo negli ultimi dieci ha ricoperto ruoli di responsabilità in multinazionali del farmaco. Con il suo nuovo incarico guiderà le aree ematologia, oncologia, infiammazione e immunologia, ricerca Clinica e farmacovigilanza.

Il profilo

Laureata in Medicina all’Università di Pisa e specializzata in Oncologia, Russo ha lavorato nel Dipartimento di oncologia clinica dell’Ospedale di Livorno. Poi ha ricoperto ruoli di crescente responsabilità a livello italiano, europeo e globale in aziende quali Eli Lilly e Gsk, focalizzando il suo percorso nell’area terapeutica onco-ematologica. Prima di arrivare in Celgene ricopriva il ruolo di global medical lead oncology in Eli Lilly.

“Celgene è una realtà consolidata e di successo – commenta Francesca Russo – e sono orgogliosa di entrare a far parte di una squadra di valore. Auspico che il mio percorso possa dare un contributo importante alla crescita di questa azienda”.

Soddisfatto per il nuovo ingresso Jean-Yves Chatelan, vice-president & general manager di Celgene Italia: “Siamo lieti che Francesca entri a far parte del team di Celgene Italia. La sua conoscenza in ambito oncologico, l’esperienza internazionale ed il suo entusiasmo, ci aiuteranno a preparare il futuro per continuare a sviluppare soluzioni innovative efficaci, sicure per pazienti con patologie rare e debilitanti per le quali le opzioni terapeutiche disponibili sono limitate, inesistenti o comunque ancora insoddisfacenti”.

L’azienda

Celgene è un’azienda biofarmaceutica impegnata nella ricerca, nello sviluppo e nella commercializzazione di soluzioni terapeutiche innovative in ambito emato-oncologico e immuno-infiammatorio. Il successo dell’azienda, presente in Italia da 12 anni, si basa su un modello di business differenziante che vede nella ricerca e sviluppo la sua priorità con il più alto rapporto di investimenti del settore. Negli ultimi 5 anni, Celgene ha investito tra il 30 e il 40% ogni anno nello sviluppo di nuovi farmaci, più del doppio rispetto alla media del settore.