Ricerca, assegnati i premi Sif-Farmindustria

I tre riconoscimenti della Società italiana di farmacologia sono da duemila euro l'uno. Gli altri dieci da cinquemila euro l'uno. A riceverli sono stati giovani ricercatori di enti pubblici e privati

Sono stati assegnati i premi Sif-Farmindustria a giovani scienziati con la collaborazione dell’Università di Firenze.

I premi Sif

Il presidente della società italiana di farmacologia, Alessandro Mugelli, ha consegnato tre premi da duemila euro l’uno sono dedicati al farmacologo e chimico italiano Alberico Benedicenti. I Premi “Alberico Benedicenti”, erogati dall’Università di Firenze, sono rivolti a cultori italiani di farmacologia che nell’anno precedente alla chiusura del concorso abbiano dato prova della migliore operosità scientifica nel campo degli studi farmacologici e della tossicologia. I vincitori sono divisi per aree geografiche. Per il nord vince Luisa Ponzoni, per il centro, Raffaele Coppini e per il sud Cristina Scavone.

I premi Farmindustria

L’associazione degli industriali farmaceutici, invece, ha consegnato dieci premi da cinquemila euro l’uno a giovani ricercatori dell’università o di altri centri di ricerca. A premiare anche il vice presidente Francesco De Santis. Dal 2000 a oggi questo riconoscimento ha premiato 178 ricercatori tra pubblico e privato. A vincere sono stati. Altamura Concetta, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, Belvedere Raffella, Università degli Studi di Salerno, Caputi Valentina, University College Cork-Department of Anatomy and Neuroscience, Catanzaro Elena, Università di Bologna, Cirmi Santa, Università degli Studi di Messina, Cusato Jessica, Università degli studi di Torino, De Cicco Paola, Università degli studi di Napoli Federico II, De Logu Francesco, Università degli Studi di Firenze, Laurino Annunziatina, Università degli Studi di Firenze, Roncato Rossana, National Cancer Insitute, Cro Aviano.