Accordi, Taisho vicina all’acquisto degli Otc di Bms per un miliardo e mezzo

Nel patto dovrebbe rientrare una serie di antidolorifici e medicine per l'influenza insieme a trattamenti nutrizionali. Al di là dell'ipotesi del valore dell'accordo non si hanno altri dettagli sulla transazione

farmaci
Ci siamo quasi per Taisho che è vicina all’acquisto degli Otc di Bms. Al momento non si hanno dettagli sulla transazione dato che le notizie sono in buona parte riservate, tuttavia pare che l’accordo si aggiri intorno al miliardo e mezzo di dollari. Il titolo della multinazionale giapponese ha perso il 4% nell’indice di Tokyo subito dopo l’annuncio.

L’accordo

Nel patto dovrebbe rientrare una serie di antidolorifici e medicine per l’influenza insieme a trattamenti nutrizionali. Taisho è interessata. Infatti vorrebbe rafforzare il suo portfolio già comprensivo di bevande energetiche e prodotti per la ricrescita dei capelli. Tuttavia questo accordo non sarebbe il primo tra le due aziende. Nel 2009 Taisho aveva comprato il business degli Otc di Bms per l’area asia-pacifico con l’esclusione di Giappone e Cina per un totale di 310 milioni di dollari.

Le M&A del 2018

Il contratto che potrebbe essere chiuso entro breve rientra all’interno degli oltre 428 miliardi di acquisizioni annunciate da parte delle compagnie healthcare quest’anno, segnando un +27% rispetto al 2017 (dati Bloomberg). Il 2018 è stato un anno piuttosto attivo per il settore consumer. Molte le merger and acquisition da parte di grandi multinazionali. Si pensi a Gsk che ha rilevato la quota della joint venture con Novartis per 13 miliardi a marzo oppure, un mese dopo, all’accordo di Procter&Gamble che ha fatto sua l’unità consumer health di Merck KGaA per 3,4 miliardi. Proprio come Takeda con l’acquisizione di Shire, anche Taisho cerca nuove opportunità di business nei mercati occidentali.