Tumore al seno, Fda approva un nuovo farmaco immunoterapico

Atezolizumab è già stato approvato in Europa, negli Stati Uniti e in oltre 85 Paesi per altre malattie oncologiche

La Food and drug administration statunitense dà il via libera a un farmaco immunoterapico contro il tumore della mammella. Parliamo di Atezolizumab somministrato assieme alla chemioterapia con nab-paclitaxel. La molecola ha ricevuto l’approvazione accelerata come terapia per il carcinoma mammario triplo negativo locale non resecabile o metastatico (Tnbc) nelle persone in cui le cellule tumorali esprimono il recettore PD-L1.

L’approvazione

L’approvazione si basa sui risultati dello studio di Fase III “IMpassion130”. Il trial è stato condotto su oltre 900 pazienti in oltre 300 centri clinici nel mondo. Lo studio ha dato risultati positivi per quanto riguarda la combinazione. L’unione con la chemioterapia e anticorpo monoclonale aumenta il tempo in cui le pazienti non presentano segni di peggioramento della patologia. Oltre sette mesi contro i quattro con la sola chemioterapia.

Le altre approvazioni

Atezolizumab è già stato approvato in Europa, negli Stati Uniti e in oltre 85 Paesi per il trattamento del tumore al polmone non a piccole cellule (Nsclc), in fase metastatica e precedentemente trattato, e per alcuni tipi di carcinoma uroteliale, metastatico non trattato o precedentemente trattato. Negli Usa ha ricevuto il via libera anche per il trattamento iniziale delle persone con carcinoma polmonare non a piccole cellule non squamose metastatico precedentemente trattato senza mutazioni del fattore di crescita dell’epidermide o della chinasi del linfoma anaplastico.