Bayer si accorda con Arvinas per sviluppare una nuova proteina

La stretta di mano tra il gigante tedesco e la biotech americana avrà un valore di 750 milioni di dollari

accordi

Bayer si accorda con Arvinas per poter aver accesso a una proteina sperimentale su cui la biotech americana sta lavorando da tempo. L’accordo è valso circa 750 milioni di dollari.

Il patto

La stretta di mano ha previsto un primo pagamento del colosso di Leverkusen di 60 milioni di dollari. Il resto fino a un massimo di 685 milioni di dollari sarà diluito lungo tutto il processo di ricerca e sviluppo sulla base degli obiettivi raggiunti (sia commerciali che scientifici).

Focus

Dopo l’acquisto di Monsanto nel 2018, Bayer ha iniziato una faticosissima ristrutturazione aziendale, a cominciare dai tagli del personale. Nella strategia della “Bayer 2.0” c’è anche il riassetto delle business unit. Nello specifico il gigante tedesco vuole sempre più focalizzarsi sulla farmaceutica e quindi anche le decisioni che riguardano futuri accordi vertono in quella direzione. Arvinas, in questo caso, fa al caso di Bayer. L’azienda statunitense sta lavorando su nuove terapie a base di proteine.