Terapie anti-cancro, Pfizer acquista Array Biopharma per 10,6 miliardi

Grazie a questo accordo il colosso americano punta ad allargare il proprio portfolio nel campo delle terapie per combattere il melanoma metastatico

pfizer italia

Dieci miliardi e seicento milioni di euro. È quanto sborserà Pfizer per acquistare Array BioPharma, con l’obiettivo di ottenere nuovi farmaci per la cura del cancro. Secondo quanto riferiscono gli analisti, Pfizer pagherà agli azionisti di Array 48 dollari per ciascuna delle sue azioni in circolazione. Alla fine dell’accordo, Array farà parte della rete di ricerca e sviluppo di oncologia di Pfizer. Al netto del debito, l’operazione vale 11,4 miliardi di dollari.

La terapia di Array biopharma

Il porfolio di Array comprende l’uso combinato approvato di encorafenib e binimetinib per il trattamento del melanoma non operabile o metastatico. Secondo quanto riportano le informazioni diffuse dalla società, la terapia combinata ha un potenziale significativo per la crescita a lungo termine attraverso l’espansione in ulteriori aree di bisogni insoddisfatti ed è attualmente oggetto di studio in oltre 30 studi clinici su diverse indicazioni di tumori solidi.

Negli Stati Uniti, si apprende in una nota diffusa da Pfizer, il cancro del colon-retto sarebbe il terzo tipo di cancro negli uomini e nelle donne. Le stime parlano di oltre 140 mila pazienti diagnosticati con questo tipo di patologia nel 2018.

Pfizer, la strategia dietro l’accordo

“L’annuncio di oggi rafforza il nostro impegno di implementare il nostro capitale per portare innovazioni rivoluzionarie che cambino la vita dei pazienti, creando al tempo stesso valore per gli azionisti”, ha dichiarato Albert Bourla, amministratore delegato di Pfizer. “La proposta di acquisizione di Array rafforza la nostra attività biofarmaceutica innovativa, e dovrebbe migliorare la sua traiettoria di crescita a lungo termine, oltre a porre le basi per creare un franchise potenzialmente leader del settore per il tumore del colon-retto, a cui si aggiunge l’esperienza di Pfizer nei tumori della mammella e della prostata”.

L’operazione prevede che i dipendenti di Array si uniscano a Pfizer continuando a svolgere le fasi operative nella sede di Cambridge, in Massachusetts e Morrisville, nella Carolina del Nord, nonché a Boulder, in Colorado, che diventa parte della rete di ricerca e sviluppo oncologica di Pfizer oltre a La Jolla, California e Pearl River, New York.