Abbvie comprerà Allergan per 63 miliardi di dollari

Secondo i termini del patto, gli azionisti Allergan riceveranno 0,8660 azioni AbbVie e 120,30 dollari in contanti per ogni azione di Allergan. Alla guida delle società unite ci sarà Richard Gonzalez, presidente e amministratore delegato di Abbvie. Per l'ad di Allergan un posto nel Cda

nerviano medical sciences

Abbvie comprerà Allergan per 63 miliardi di dollari. L’annuncio è arrivato martedì 25 giugno 2019 secondo cui le due società hanno trovato l’accordo per la transazione. All’annuncio, Allergan ha visto schizzare l’indice di borsa di oltre il 29%. Diverso il destino di Abbvie che invece ha dovuto subire un -8,6%.

L’accordo

Secondo i termini del patto, gli azionisti Allergan riceveranno 0,8660 azioni AbbVie e 120,30 dollari in contanti per ogni azione di Allergan. La transazione rappresenta un premio del 45% sul prezzo di chiusura delle azioni Allergan il 24 giugno 2019. A guidare le società unità ci sarà Richard Gonzalez, presidente e amministratore delegato di Abbvie. Per Brent Saunders, ceo di Allergan, nessun ruolo operativo, ma solo un posto nel consiglio di amministrazione.

I possibili sviluppi economici

L’acquisizione di Allergan dovrebbe portare AbbVie ad avere una posizione dominante nel mercato dei prodotti nella medicina estetica che vale oltre 8 miliardi di dollari dove attraverso il Botox e altri prodotti ottiene un fatturato annuo di 3,6 miliardi di dollari. Altre aree interessate dall’acquisizione saranno l’oculistica e la gastroenterologia.